Torna a tutti i post

Dal 1 al 3 ottobre torna la ‘Firenze dei Bambini’

Torna “Firenze dei bambini” con una tre giorni – dal 1 al 3 ottobre – ricca di iniziative, eventi e laboratori. Il festival, appuntamento ormai irrinunciabile del calendario cittadino giunto all’ottava edizione, a cura di MUS.E, dell’Assessorato all’Educazione e delle Chiavi della Città del Comune di Firenze, è dedicato quest’anno al sommo poeta e invita piccoli e grandi a riscoprire la città e i suoi luoghi in un fantasmagorico viaggio oltremondano. Hanno collaborato alla realizzazione del festival tante realtà cittadine, proponendo una serie di iniziative nei luoghi simbolo della città di Firenze: da Palazzo Vecchio al Complesso di Santa Maria Novella, dalla Biblioteca delle Oblate al Complesso di Santa Croce, fino a toccare l’Istituto degli Innocenti.

“Imparadisiamoci”, questo il titolo di questa edizione 2021, vuole essere l’invito rivolto ai bambini, ai ragazzi, alle loro famiglie e ai loro docenti, coniugando alla prima persona plurale uno dei tanti neologismi danteschi: perché se il poeta sente che la sua mente “si imparadisa” con Beatrice fra i cieli divini (Par., XXVIII, 3), anche noi siamo invitati ad abbandonare abitudini e attitudini quotidiane per ascendere verso ideali più belli e più alti. È questo quindi un invito comune, che chiama tutti a vivere il primo fine settimana di ottobre in modo davvero eccezionale.

Un’edizione speciale – tutta gratuita, tutta su prenotazione, tutta in sicurezza – in un momento storico speciale, che non poteva dimenticare i settecento anni dalla scomparsa di un fiorentino divenuto ben presto emblema sempiterno dell’eccellenza del pensiero e della letteratura. Inoltre, i bambini partecipanti alle attività potranno accedere gratuitamente per il fine settimana, con un adulto accompagnatore, al Museo di Palazzo Vecchio, al Museo Novecento, al Museo Stefano Bardini e ai Chiostri di Santa Maria Novella (è obbligatorio esibire il braccialetto del festival).

Se con le classi si comincia la mattina di venerdì 1 ottobre, l’apertura vera e propria del festival è prevista venerdì pomeriggio in piazza Santa Croce, dove trecento bambini, trasformati in “Dantini”, saranno protagonisti di una performance collettiva in onore del poeta davanti agli occhi delle loro famiglie. Lo spettacolo, corale e partecipativo, è parte del progetto Teatro Urbano promosso dalla Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con Venti Lucenti e l’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze (Chiavi della Città) ed è realizzato con il determinante sostegno di Fondazione CR Firenze, grazie alla collaborazione della Basilica di Santa Croce e dell’Opera di Santa Croce. Subito dopo, nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, andrà in scena lo spettacolo per bambini InfernoParadiso. Con e senza Dante, in trasferta da Ravenna anche grazie a una proficua collaborazione istituzionale fra le due amministrazioni.

L’evento prosegue sabato 2 e domenica 3 ottobre, concentrando le iniziative in alcuni luoghi emblematici della città e nello stesso distribuendole sul tessuto urbano.  

Per consultare l’intero programma (link al PDF del programma).

Anche l’Istituto degli Innocenti ospiterà alcune attività di questa edizione della Firenze dei Bambini nel week end del 2 e 3 ottobre: nel Cortile delle Donne e nel salone Brunelleschi i due eventi La Casa di Uga la Tartaruga: le Ricette di Dante , cooking show (il 2 e 3 ottobre in orario 14,30 e 17,30) dove i bambini dai 3 ai 12 anni potranno imparare con l’aiuto di veri chef come cucinare dal vivo una ricetta del tempo di Dante, e La casa di Uga la Tartaruga: desinare e merendare, spettacolo teatrale, ideato da Letizia Sacco, consigliato per bambini dai 3 ai 12 anni che si terrà nei due giorni del 2 e 3 ottobre alle ore 11 e alle ore 16: Uga la tartaruga con la vela e il suo amico Dolfo, ci conducono in un viaggio alla scoperta di un modo sano, equilibrato e corretto di alimentarsi nel rispetto di sé e dell’ambiente. E poi ancora La casa di Uga la Tartaruga – Giochi e attività ludico-didattiche  (il 2 e 3 ottobre dalle ore 13 alle 15 con gruppi ogni mezzora) dove divertirsi con la i giochi sulla APP nei nostri tablet, aguzzare l’ingegno e sfidare gli amici con il gioco del Tris, imparare tante ricette sulla lavagna magnetica ed ascoltare le ‘favole di Uga’. Queste attività sono a cura della Direzione Istruzione – Servizi Supporto alla scuola-mense scolastiche ed educazione alimentare in collaborazione con Camst, Cirfood, Dussmann, Vivenda.

Gli spazi della Bottega dei Ragazzi saranno attivi con laboratori: La Firenze di Arnolfo, Dante e Giotto, attività per bambini dai 6 ai 12 anni per conoscere la città medievale che si terrà il 2 e 3 ottobre alle ore 15. Il laboratorio, a cura della Bottega dei Ragazzi, racconta la storia di Firenze tra Duecento e Trecento, periodo nel quale la città pullulava di artigiani, mercanti e affaristi che, riuniti in corporazioni, resero la città ricca e prosperosa. Proprio in quegli anni, mentre Arnolfo progettava gli edifici pubblici e le mura della città del giglio, Dante inventava un nuovo modo di raccontarla e Giotto rivoluzionava il modo di rappresentarla in pittura. Il laboratorio prevede una prima parte in atelier seguita da una breve passeggiata nel centro storico. Poi ancora l’attività I Caratteri di Dante – Stampa a caratteri mobili di terzine dantesche (il 2 e 3 ottobre nei seguenti orari: 10.30, 12, 15:30, 17) dove direttamente dalla mente di Gutenberg i bambini e i ragazzi potranno osservare una tecnica di stampa che è sopravvissuta per secoli e che adesso viene riscoperta per la sua vena creativa e per le sue caratteristiche artigianali. L’evento è organizzato dalla Bottega dei Ragazzi in collaborazione con Artex Firenze, con la presenza di artigiani specializzati della Fondazione Il Bisonte e Jessica Millar. IL 2 ottobre alle ore 11 e poi alle ore 16 sarà proposta l’attività Tracce dantesche in archivio – La vita di Dante a Firenze raccontata nei documenti  con un laboratorio sui principali materiali scrittori dell’epoca. Nel corso dell’incontro, si ripercorreranno le principali tappe della vita di Dante a Firenze attraverso una selezione di documenti dei secoli XIII e XIV che verranno mostrati in fac-simile. Al racconto seguirà una parte laboratoriale, in cui i partecipanti potranno toccare con mano i materiali scrittori dell’epoca. 

Nel Cortile delle Donne prenderà vita l’installazione collettiva Salire a le stelle (per bambini dai 3 ai 9 anni) a cura di Sognare Arte: un’installazione artistica creata work in progress dalle mani di tutte le famiglie che vorranno parteciparvi. Si metterà a disposizione una rete, dove i partecipanti potranno ricamare disegni di stelle. Come Dante, i bambini accompagnati da un adulto, diventeranno degli attenti osservatori del cielo notturno, per poter “salire a le stelle”. Un dialogo non verbale che si svolge attraverso l’ago e il filo per creare insieme un cielo con tante stelle ricamate.

E poi ancora tante iniziative in città: dalle passeggiate dantesche alla ricerca delle tracce della vita e dell’opera del poeta alle caccie al tesoro di AntigonArt, dai laboratori sul carro del fuoco in Palagio di parte guelfa a La festa di Dante in Palazzo Medici Riccardi, dalle attività proposte dalle biblioteche comunali (Biblioteca dell’Orticoltura, Biblioteca Buonarroti, Biblioteca Pietro Thouar, Biblioteca Luzi, Biblioteca Villa Paradiso) a quelle proposte dagli Angeli del Bello e dal Paracadute di Icaro, per giungere a quelle che avranno luogo nei diversi musei e istituti culturali cittadini, che hanno entusiasticamente aderito all’iniziativa: Giardino di Boboli, Gallerie degli Uffizi, Museo di San Marco, Museo di Storia Naturale, Museo Zeffirelli, Fondazione di Santa Maria Nuova, Museo Galileo, Museo Horne, Museo Ferragamo, Biblioteca Nazionale Centrale.

L’iniziativa vede il sostegno di importanti aziende ed il prezioso contributo di Fondazione CR Firenze, con particolare riguardo all’evento Dante in piazza. Main sponsor del festival è Autostrade per l’Italia; sponsor e partner sono Leonardo Company, Publiacqua, Toscana Energia, Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, Menarini, Mukki, Unicoop Firenze; sponsor tecnici Camst, CirFood, Dussmann, Vivenda.

Tutte le iniziative sono gratuite e su prenotazione sul sito www.firenzebambini.it (le attività sono prenotabili fino alle ore 16 di venerdì 1 ottobre). 

Ogni bambino può essere accompagnato solo da un adulto. Dai 12 anni è obbligatorio esibire il Green Pass e il documento d’identità per l’accesso all’attività prenotata. È obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto di tutte le norme anticontagio. 

Firenze dei Bambini – Imparadisiamoci

Aggiungi un tuo commento

Museo degli Innocenti © 2021. All Rights Reserved
Team Redazione / Comunicazione ThePlusPlanet By Cristoforo SC:  Dott.ssa  Stefania Cottiglia

Designed by Sinaptic