Torna a tutti i post

“BRIGHT-NIGHT”, tante iniziative nella ‘Notte dei ricercatori’

Il museo offrirà ingresso libero sabato 25 settembre dalle ore 11 alle ore 18 previa prenotazione

Un’occasione per avvicinarsi all’affascinante mondo della scienza ed entrare in contatto con le persone che della ricerca scientifica hanno fatto la propria missione quotidiana. 

Si festeggia l’ultimo venerdì e sabato di settembre, quest’anno il 24 e 25 settembre, la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, manifestazione ideata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica.

La notte dei ricercatori fiorentina, “BRIGHT-NIGHT”, promossa dall’Università e dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì, unisce l’acronimo “Brilliant Researchers Impact on Growth Health and Trust in research” (I ricercatori di talento hanno un impatto sulla crescita, la salute e la fiducia nella ricerca) con la parola notte e dà forma così al messaggio della manifestazione: una “Notte brillante” per l’energia della ricerca e la passione dei ricercatori. Le iniziative fiorentine sono realizzate grazie al sostegno di Unicoop Firenze.

Tanti gli eventi in programma nella due giorni su Firenze – che potete consultare alla pagina dedicata o sul sito dell’Università alla paginatra cui spiccano la premiazione del concorso dedicato a innovatività e impatto sociale ‘La ricerca in tre minuti’, workshop tematici, eventi come quello del pomeriggio del 24 settembre ore 17-19.30 presso l’Orto botanico in via La Pira, 8 a Firenze dove si intrecceranno mini-conferenze (“Un mondo migliore per tutti!”, “Per una comunità sostenibile”, “Ricerca…in salute!”, “Futuri-amo”, “Sosteniamo il pianeta”, “Fatti non foste…”), laboratori come “Sperimentando: a tu per tu con la scienza” e dimostrazioni hands-on a cura di Openlab, tavole rotonde, esperienze di VR, simulazioni di Neuromarketing, Promo Design Lab di Stampa 3D, incontri con i ricercatori del CNR e del Consorzio LaMMA e per finire il concerto dei “TUPA RUJA” dove le sonorità del didgeridoo di Fabio Gagliardi e la voce di Martina Lupi si fonderanno con il gusto, la sperimentazione e la vastità dei suoni elettronici del pianista Alessandro Gwis. L’Osservatorio Astrofisico di Arcetri sarà aperto in orario serale dalle ore 21 con visita al Parco e osservazioni con il telescopio storico.

Nella giornata del 25 settembre tanti i musei fiorentini che saranno aperti ad ingresso gratuito per aver aderito all’iniziativa (qui l’elenco completo dei musei con relativi orari). 

Anche il Museo degli Innocenti aderisce alla ‘notte brillante’ con ingresso libero (previa prenotazione ai contatti 055 2037122; booking@istitutodeglinnocenti.it) sabato 25 settembre in orario 11-18. 

Per scoprire tutte le proposte per la Notte dei Ricercatori e le modalità di svolgimento visita il sito www.bright-night.it in costante aggiornamento. L’accesso ad alcune iniziative è soggetto a prenotazione; tutte le iniziative sono fruibili esclusivamente con GreenPass (dai 12 anni).

Segui l’evento su Facebook Bright-Night Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori

Aggiungi un tuo commento

Museo degli Innocenti © 2021. All Rights Reserved
Team Redazione / Comunicazione ThePlusPlanet By Cristoforo SC:  Dott.ssa  Stefania Cottiglia

Designed by Sinaptic