Mater – Venturino Venturi agli Innocenti

dal 19.05.2019 al 21.02.2019

“L’opera d’arte quando nasce, viene fatta, è un fatto creativo, è un atto d’amore: quindi non può essere religione né storia: diventa religione o storia dopo, quando è assimilata dall’umanità”, diceva Venturino Venturi in una intervista del 1978.

Vi è un tema che tra tutti è stato caro a Venturino Venturi sin dagli albori della sua maturità umana ed artistica, ed è il tema della Maternità. Esso affiora già nei ritratti che andava dedicando alla propria madre sin dai primi anni Quaranta. L’arte tutta di Venturino, animata dal senso profondo della spiritualità, ha trasformato il mito arcaico della testa genitrice della coscienza nella nascita allo spirito.

La mostra “Mater” curata da Lucia Fiaschi, Stefano Filipponi, Antonio Natali utilizza gli spazi del Museo degli Innocenti e l’area dedicata alle mostre temporanee per mettere in rilievo due elementi centrali nelle opere di Venturino Venturi: l’appartenenza alla sua terra e la natura universale e archetipica delle sue opere, in connessione profonda con l’istituzione che le ospita. La mostra “Mater” si estende oltre il Museo degli Innocenti e coinvolge anche Palazzo Vecchio e il Museo dell’Opera del Duomo che espongono altre tre opere dell’artista aretino.

Mater dal 21 febbraio al 19 maggio 2019
Apertura al pubblico tutti i giorni dalle ore 10.00 ore 19.00. Ultimo ingresso ore 18.30
Per informazioni: seicentenario@istitutodeglinnocenti.it