Tuscan Approach, in mostra le buone pratiche nell’educazione dei bambini

dal 21/10/2016 al 21/11/2016

Il 21 ottobre 2016, nel Salone Borghini del Museo degli Innocenti, è stato presentato l’allestimento espositivo “Il Tuscan Approach all’educazione dei bambini. Un’esperienza aperta al dialogo”, 35 pannelli e sezioni che illustrano alcune esperienze e buone pratiche toscane nei servizi educativi per l’infanzia proposte da organizzazioni pubbliche e private operanti sul territorio regionale rappresentative del Tuscan Approach.

II Tuscan Approach si basa sulla valorizzazione preliminare degli spazi e sulla scelta della loro organizzazione educativa e sottolinea l’importanza della formazione iniziale degli educatori e ancora di più di quella in servizio, fondata sull’acquisizione di competenze specifiche relative a programmazione, osservazione e documentazione. L’approccio toscano all’educazione dei bambini promuove la continuità educativa sia orizzontale che verticale, con la valorizzazione della partecipazione dei genitori alla vita dei servizi per l’infanzia e la sottolineatura dell’importanza della relazione tra il nido e la scuola dell’infanzia.

Gli elementi fondativi del Tuscan Approach sono cinque: la governance e il coordinamento del sistema integrato, la formazione di base e permanente degli operatori, l’attenzione alla buona progettazione dello spazio educativo, l’elaborazione di un curriculum flessibile e aperto al possibile, l’investimento sulla partecipazione e sull’educazione familiare.