Il DPCM 14 gennaio 2021 e i Decreti-Legge n.2 del 14 gennaio 2021 e n.12 del 12 febbraio 2021, disciplinano le disposizioni in vigore sul territorio nazionale dal 16 gennaio al 5 marzo 2021. Dal 14 febbraio 2021 la Toscana è in "zona arancione".
Sono quindi chiusi al pubblico mostre e musei. Biblioteche e archivi aperti soltanto su prenotazione.
The Prime Ministerial Decree of January 14, 2021 and the Decree-Laws n.2 of January 14, 2021 and n.12 of February 12, 2021, regulate the provisions in force on the national territory from January 16 to March 5, 2021. From February 14, 2021 Tuscany is in "orange zone".
Therefore, exhibitions and museums are closed to the public. Libraries and archives will be open by appointment only.
19.04.2018

Il premio della Fondazione Giulio Marchi per il restauro della facciata dell’istituto degli Innocenti. Si è tenuta stamani la cerimonia di premiazione nella sala di Firenze Capitale a Palazzo Vecchio alla presenza del Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio, Andrea Pessina, dell’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini e dell’architetto Giorgio Caselli, dirigente del Servizio Tecnico delle Belle Arti del Comune di Firenze che hanno fatto parte della commissione artistica della Fondazione Marchi.

Il riconoscimento è stato consegnato dal presidente della Fondazione Giulio Marchi, Massimo Marchi, alla presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida che ha spiegato: “L’Istituto degli Innocenti ha voluto fortemente il recupero della facciata per salvaguardare l’edificio unico di piazza Santissima Annunziata, nato dal genio di Brunelleschi. L’intervento è servito infatti a preservare l’identità dell’Istituto dedicato alla difesa dei bambini ieri come oggi, un ente vivo e attivo da 600 anni”.

La Fondazione Giulio Marchi ha lo scopo di elargire periodicamente uno o più premi per il migliore o i migliori restauri, principalmente esterni, e se interni purché visibili al pubblico, delle case, palazzi e ville. Gli altri restauri ritenuti meritevoli nella valutazione del 2017 sono stati anche il restauro delle decorazioni murarie della sezione giapponese del Museo Stibbert e la riqualificazione urbana della piazzetta dei Tre Re eseguita dagli Angeli del Bello.

“I progetti selezionati raccontano tre aspetti di Firenze – ha detto l’assessore Bettarini – la storia della città legata all’Istituto degli Innocenti, quella dell’apertura ad altri mondi testimoniata dal museo Stibbert e quella del recupero di piccoli luoghi abbandonati in una collaborazione ben riuscita con l’ente pubblico”.

© 2021 Museo degli Innocenti

Certificate of Excellence 2019
Read Reviews